Uno dei principali provider nazionali di connettivita’ WiMAX – si è trovato ad affrontare il problema dell’esaurimento degli indirizzo IP pubblici disponibili per i propri abbonati.  Il fenomeno è  fisiologico e la soluzione definitiva nel lungo periodo sarà l’adozione di IPv6 su scala mondiale. Il rapido aumento dei dispositivi connessi – in particolare tablet o smartphone – costringe la comunità Internet ad adottare soluzione immediate, oggi tipicamente basate su Carrier-Grade NAT (CGNAT).

In questo scenario, uno dei principali provider dello scenario italiano, ha affrontato questo tema in collaborazione con Aditinet, adottando una soluzione di tipo Carrier-Grade-NAT (CGNAT) basata su nodi Juniper Networks e sistem di logging customizzato basato su piattaforma Splunk.