F5 è da tempo attiva nell’area del rilevamento e mitigazione dal Denial Of Service, con funzioni distribuite nei diversi moduli presenti sulle piattaforme di application delivery.
Ora, per la prima volta, il produttore rilascia un apparato verticale specializzato alla protezione dal DDoS. La nuova piattaforma – denominata “Hybrid DDoS Defender” – copre le diverse DDoS: attacchi di tipo volumetrico sulla rete, attacchi a livello sessioni e livelli applicativi

Alcuni punti chiave:

Supporta tecniche di analisi comportamentali per identificare il traffico non riconducibile
ad un utente umano.

Supporta inoltre tecniche di automazione per l’apprendimento delle baseline del traffico.

Permette di realizzare assetti di tipo ibrido con apparato on premise in grado di ridirigere il traffico verso il network di scrubbing center cloud-based di F5 in caso di saturazione della banda per attacco volumetrico.

Utilizza tecniche multiple in parallelo, come l’ispezione del traffico applicativo per gli attacchi di livello 7, e l’analisi di metriche aggregate a livello http o TCP, nonché l’osservazione d’indicatori come i tempi di risposta del server.

Offre elevate prestazioni e tempi di mitigazione rapidi.

Disponibile come apparato fisico – inizialmente sullo stesso hardware di Big-IP 5250v – o su macchina virtuale in diversi tagli di banda.