Ecco alcuni spunti di particolare interesse nell’ultima versione della piattaforma di Palo Alto Networks:

 

palo-alto-network

Integrazione Autofocus nella console Firewall

Autofocus è il portale che permette ai clienti Palo Alto di eseguire ricerche e alert sui dati globali di Wildfire – il servizio di analisi per il rilevamento avanzato di minacce APT basato su detonazione e raccolta degli indicatori di compromissione.

Nella versione 7.1 le informazioni Autofocus, come ad esempio le ricerche su oggetti o indicatori di compromissione, saranno disponibili anche direttamente da console Panorama, o dalla GUI del device. Questo facilita i tempi di risposta e di analisi dei team di security, mostrando chiaramente come Palo Alto progetti e implementi la soluzione come una piattaforma integrata e non come un insieme di componenti singole – e mantenendo sempre un forte orientamento all’uso pratico.

Autofocus è disponibile anche in evaluation, contattando Aditinet.

Supporto analisi in MacOS X su Wildfire

Con la versione 7.1, l’analisi degli oggetti file e URL viene eseguita anche su ambiente sandbox MacOSX, allargando la copertura antimalware agli utenti Apple e confermando l’importanza della componente Wildfire nella strategia di Palo Alto Networks.

Supporto per ambienti Microsoft Hyper-V e Azure

Palo Alto conferma l’attenzione agli ambienti virtuali e cloud, rilasciando ufficialmente i suoi firewall su macchina virtuale anche per Hyper-V e Azure. Il rilascio si aggiunge a un arricchimento del set di feature per ambienti virtuali.

 

Vuoi saperne di più?