Oggi nel mondo IT si sente parlare di SASE (Secure Access Service Edge), ma pochi sanno davvero cosa sia e a cosa serva. Cerchiamo di fare chiarezza.

In questi mesi nel mondo IT si sta sentendo parlare sempre di più di SASE. Probabilmente tanti di voi sanno che si tratta di un acronimo per “Secure Access Service Edge” e che viene pronunciato come il termine inglese “Sassy” ossia “insolente”.

Eppure, sono pochi i professionisti in questo settore che hanno oggi una piena comprensione del tema e della portata del fenomeno.

È certo che si tratti di una tecnologia che guarda al futuro delle reti e della sicurezza delle imprese e che si completa di strumenti e funzionalità che diverranno strategici per una loro reale digitalizzazione.

Proprio per questo è necessario fornire risposte chiare alle aziende su cosa sia il SASE e a cosa serva.

Iniziamo dal conoscere meglio l’origine del concetto di SASE e perché questo sarà così importante per le organizzazioni, private e non.

 

INDICE DEGLI ARGOMENTI

1. L’ORIGINE DEL SASE

2. PERCHE’ E’ IMPORTANTE PER LE AZIENDE

3.CONCLUSIONI

L’ORIGINE DEL SASE

      L’acronimo “SASE” è stato introdotto da Gartner nel report “The Future of Network Security in the Cloud” (agosto 2019), a firma di Neil Macdonald, Lawrence Orans e Joe Skorupa, per identificare un nuovo sistema architetturale a disposizione delle aziende, adatto alla loro digitalizzazione completa e sicura basato sul cloud.

Il SASE nasce, in particolare, dalla perdita della centralità da parte dei Data Center nell’erogazione di servizi agli utenti enterprise.

Oggi infatti si lavora sempre più frequentemente in ambienti esterni a quelli dell’organizzazione, le applicazioni tendono a spostarsi nel cloud infrastrutturale o in ambienti ibridi o vengono erogate in modalità SaaS, così come i dati critici vengono utilizzati e conservati fuori dai perimetri dei Data Center.

Le sedi branch generano maggiore traffico verso l’esterno dell’azienda rispetto a quanto facciano verso l’interno e gli utenti stessi danno origine alla medesima controtendenza, poiché interagiscono più frequentemente che in passato con i contenuti aziendali erogati al di fuori dei Data Center.

In questo scenario guidato da forze distruttive, le infrastrutture di rete tradizionali entrano in crisi, diventando un potenziale freno al processo di trasformazione digitale dell’organizzazione.

Questa inversione di tendenza che colpisce i Data Center è ormai nota ed in corso da anni e rende necessario costruire un nuovo perimetro di sicurezza che protegga tutti gli asset: il SASE

PERCHE’ E’ IMPORTANTE PER LE AZIENDE 

L’articolo pubblicato da Gartner ha il merito di aver codificato il fenomeno che abbiamo appena descritto, indicando nel SASE un approccio di riferimento per la Network Security che restera’ probabilmente valido per i prossimi anni.

In quest’ottica il SASE sarà quindi un modello sia per i clienti che per i produttori di soluzioni, importante perché si caratterizza per due aspetti innovativi:

          La convergenza in un unicum di elementi legati al Networking e alla Security. Nell’ottica SASE questi due mondi non possono essere gestiti con successo se separati. Infatti, in questo nuovo sistema architetturale vanno a confluire e a fondersi aspetti di rete (tra cui SD-WAN, ottimizzazione WAN, gestione della latenza, accesso remoto, traffic shaping …) e di sicurezza (securizzazione della navigazione, Cloud Access Security Broker, Zero Trust Network Access, DLP…).

 

          Le soluzioni SASE saranno disponibili in forma di servizio orchestrato dal cloud (saranno presenti componenti edge o agent, ma l’impostazione sarà comunque cloud-centrica e cloud-nativa). In questo modo la soluzione potrà gestire e controllare efficientemente ed efficacemente utenti interconnessi che possono trovarsi ovunque in qualsiasi momento e che richiedono accesso sicuro a dati ed applicazioni che possono anch’essi trovarsi in formati e luoghi diversi.

 

CONCLUSIONI

In Aditinet abbiamo potuto osservare sul campo come System Integrator questo mutamento di tendenza che ha visto cadere in secondo piano i Data Center “tradizionali” a favore delle soluzioni cloud e della nascita del SASE, che si arricchisce continuamente nuovi rilasci ed interessanti acquisizioni.

I nostri team tecnici e di prevendita certificati sulle tecnologie dei migliori vendor sul mercato sono in grado di offrire già oggi consulenza per progettare insieme alle aziende le loro infrastrutture di Network Security basate sul metodo SASE.

Per maggiori informazioni, potete inviare una richiesta usando i riferimenti in questa pagina.