Sicurezza e protezione dei dati ad ampio spettro

Aditinet integra le soluzioni Okta nella sua offerta. Entra nel vivo la partnership per rafforzare la capacità delle imprese di implementare soluzioni di gestione delle identità digitali in modo veloce e business ready.
Paolo Marsella - Aditinet

Aditinet – società di consulenza e servizi specializzata in soluzioni avanzate di cybersecurity, data networking e cloud transformation – realizza progetti attraverso soluzioni tecnologiche best of breed perla messa in sicurezza e la continuità operativa dei sistemi IT, il miglioramento delle performance e la compliance alle normative di organizzazioni e aziende. A questo scopo Aditinet è alla continua ricerca delle tecnologie più innovative disponibili sul mercato. Nel caso di Okta, la filiale britannica di Aditinet ha fatto da apripista. «I colleghi inglesi sono partiti prima di noi con la partnership Okta» – spiega Paolo Marsella, CEO di Aditinet. «I metodi di scouting sono vari. Naturalmente, è compito di chi si occupa delle scelte strategiche selezionare soluzioni non solo tecnicamente all’avanguardia ma con interessanti prospettive dal punto di vista commerciale nel mercato europeo».

Aditinet può vantare un portfolio attivo di clienti importanti in Italia, con esigenze specifiche on-prem e in cloud – innescate per esempio dal ricorso massivo al telelavoro. «Tipicamente nelle grandi aziende abbiamo un livello di complessità che premia una soluzione che senza oneri eccessivi in fase di disegno e implementazione è in grado di rispondere a esigenze multiple» – continua Marsella. «Okta offre soluzioni ben disegnate e con un ampio spettro di funzionalità facilmente implementabili. Caratteristiche che si adattano bene a quel tipo di impresa complessa che rappresenta l’obiettivo principale della nostra attività di vendita».

Leggi l’articolo completo su:
https://www.datamanager.it/2020/11/sicurezza-e-protezione-dei-dati-ad-ampio-spettro/

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Articoli correlati

Non sei ancora iscritto alla nostra newsletter?

Torna su